5 consigli per ottenere comfort e risparmio energetico con il riscaldamento di casa

Qualche soluzione pratica per risparmiare sul riscaldamento di casa, evitando inutili sprechi energetici e ottenendo benessere.

06/11/2018  |  Fantini Cosmi Tempo di lettura
4
min.
4

L’autunno è in pieno corso, il riscaldamento è ormai a regime, ma cosa fare per ottenere il miglior comfort possibile con un occhio di riguardo al risparmio energetico?

Ecco 5 consigli per prepararsi al meglio all’arrivo del freddo.

1. Ogni stanza richiede la giusta temperatura e umidità

Lo sapevate che una temperatura troppo alta in casa può essere fonte di spese elevate sul riscaldamento ma può anche essere dannosa per la salute?
Il soggiorno e i bagni devono essere più caldi (intorno ai 20°), mentre cucina e camere da letto possono avere una temperatura inferiore. Per un solo grado di temperatura interna inferiore abbatterete i consumi del 8% evitando di riscaldare inutilmente ambienti quando non serve.
La temperatura da sola non basta a determinare le condizioni ambientali ideali.
Infatti la percentuale di umidità è importantissima per il benessere del nostro corpo ed è consigliata tra il 40-65%.
Con un sistema di termoregolazione multizona dotato di umidostato potrete controllare l’umidità e determinare le condizioni ambientali ideali per la vostra casa e il vostro comfort.

2. Programma il comfort come e quando vuoi

Se non avete un riscaldamento centralizzato, evitate di riscaldare la vostra abitazione nei momenti in cui non c’è nessuno. Mentre nelle ore notturne abbassate la temperatura o regolate il cronotermostato per farla aumentare due ore prima di quando ci si dovrà alzare.
Installando poi un termostato con controllo da remoto, ad esempio con connessione WiFi o GSM , puoi modificare la temperatura o la programmazione oraria, anche quando sei lontano da casa. Il tuo impianto di riscaldamento è sempre connesso permettendoti di ottimizzare il tuo comfort ideale e risparmiare energia in modo semplice e intuitivo, da smartphone e tablet, ovunque tu sia.

3. Predisponi l’edificio per l’utilizzo razionale dell’energia

La termoregolazione e la contabilizzazione del calore sono i primi interventi da eseguire per predisporre l’edificio a ricevere successivi interventi di risparmio energetico. L’insieme di questi due sistemi offre all’utente la possibilità di pagare solo il calore effettivamente consumato e di gestire autonomamente l’impianto di riscaldamento.
Le azioni da eseguire in un condominio con impianto di riscaldamento centralizzato escludono opere murarie. La sola sostituzione delle valvole di ogni radiatore con le valvole termostatiche automatizzate e l’applicazione, su ciascun corpo scaldante, di un ripartitore elettronico dei consumi che misura e contabilizza la quantità di calore consumata, consente un addebito della spesa proporzionale ai consumi effettivi.

4. Installa caldaie efficienti e termostati di ultima generazione approfittando delle detrazioni fiscali

Installando anche solo un termostato a connessione WiFi , si rientra nella classificazione di dispositivo multimediale. Dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018, “…l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di un tale dispositivo multimediale per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative, volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti…”, dà la possibilità di accedere alla detrazione fiscale IRPEF o IRES del 65% senza alcun limite di spesa.

5. Opta per un ricambio d’aria Intelligente

Con i moderni materiali isolanti ed i sistemi di nuova generazione, gli edifici hanno bisogno di un rinnovo costante dell’aria che ci obbliga ad aprire frequentemente le finestre disperdendo una notevole quantità di energia termica.
L’installazione di un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata con recupero di calore permette di rinnovare l’aria di un ambiente in modo costante sostituendola con aria più pulita in modo costante, prevenendo muffe e umidità e risparmiando sui costi di riscaldamento.
Il sistema VMC, infatti, evita le dispersioni di energia causate dall’apertura delle finestre e garantisce un recupero termico superiore anche al 90%.

Per saperne di più su come evitare sprechi energetici, visita il nostro sito alla sezione cronotermostati, termostati e termoregolazione, soluzioni che ti permettono di ridurre al minimo il consumo energetico ottenendo al contempo maggiore benessere e migliore qualità della vita.

Qualche soluzione pratica per risparmiare sul riscaldamento di casa, evitando inutili sprechi energetici e ottenendo benessere.

RESTA INFORMATO CON TOP FAN!

Iscriviti alla nostra newsletter
Benvenuti!

Per scaricare il catalogo devi accedere all'area riservata.