Sette consigli per una casa più efficiente

Risparmiare energia, in particolare per il riscaldamento, è un tema sempre più attuale, visti anche i recenti rincari. Ecco alcuni consigli per una casa più efficiente. 

14/09/2022  |  Fantini Cosmi Tempo di lettura
6
min.
6

L’efficienza energetica è un tema sempre più presente. Nel caso delle nuove costruzioni esistono direttive normative specifiche, ma se la nostra abitazione è stata costruita in precedenza, ci sono comunque diverse strade da intraprendere per renderla più efficiente e contenere i consumi, sia in una eventuale ottica di vendita o locazione sia semplicemente per garantire un risparmio considerevole in termini di energia. 

Ecco alcuni dei principali consigli per rendere una casa più efficiente dal punto di vista energetico, in particolare per quanto riguarda la gestione della temperatura e della climatizzazione. 

L’isolamento è fondamentale

Per capire uno dei principi fondamentali della gestione della temperatura nelle abitazioni dobbiamo rifarci alle leggi della termodinamica. Senza entrare in complicati tecnicismi, possiamo riassumere la parte rilevante in questo modo: maggiori sono le variazioni di temperatura che vogliamo ottenere, maggiore sarà il dispendio energetico necessario. Per questo motivo, dobbiamo mettere in campo ogni attività possibile per contenere le dispersioni, ed evitare quindi le variazioni di temperatura. Questo vale sia per il riscaldamento, sia per il raffrescamento.

         1 .   Lavoriamo sugli infissi
Uno dei principali punti di dispersione per le abitazioni sono senza dubbio porte e finestre. Se la nostra abitazione è particolarmente datata, e magari sprovvista anche di accorgimenti semplici come i doppi vetri, la strada più percorribile è la sostituzione. Ma anche per le abitazioni più recenti, una verifica periodica della tenuta di telai e guarnizioni può aiutarci a risparmiare una certa quantità di energia. Un indicatore empirico e molto semplice: se sentiamo spifferi o aria fredda anche quando porte e finestre sono chiuse, è segno che gli infissi vanno sistemati.

         2 .   Cambiamo le nostre abitudini per arieggiare
Una abitudine piuttosto diffusa è quella di arieggiare la casa nelle prime ore della mattina, quando l’aria è più fresca. Quello che possiamo fare, per ridurre gli sprechi, è arieggiare quando la temperatura esterna è più simile a quella desiderata all’interno. In altre parole, in inverno tentiamo di arieggiare nelle ore più calde della giornata. 

Ricordiamo, tuttavia, che dal punto di vista della conservazione della temperatura, la soluzione ideale sarebbe quella di usare la ventilazione meccanica controllata. I prodotti Fantini Cosmi  per esempio, permettono di conservare fino al 95% del calore, rinnovando l’aria senza sprechi. 

         3 .   Isoliamo il tetto (e/o le pareti)
A seconda della struttura della nostra abitazione, i punti di contatto con l’esterno sono quelli maggiormente soggetti alla dispersione termica. Nel caso delle pareti può essere necessario un intervento strutturale (per esempio il cappotto termico), ma per quanto riguarda il tetto ci possono essere anche soluzioni più semplici, come la stesura di materiale isolante sulla soletta se il solaio non è abitabile. Con l’aiuto di un geometra o architetto esperto possiamo identificare soluzioni efficaci e relativamente economiche. 

Attenzione ai consumi

L’isolamento e la conservazione della temperatura sono due aspetti fondamentali per migliorare passivamente l’efficienza della nostra casa, ma cosa fare attivamente per ridurre consumi e sprechi? Oggi possiamo trovare numerose soluzioni anche a basso costo, soprattutto per il consumo elettrico, come le lampadine a LED o l’uso di elettrodomestici più efficienti. Nel campo della climatizzazione le soluzioni richiedono un investimento maggiore, ma in molti casi, soprattutto nella contingenza attuale, vale sicuramente la pena di valutarle. Per esempio, chi dispone di impianti fotovoltaici privi di accumulo può valutare l’uso di termoventilatori da affiancare all’impianto di riscaldamento, per ottimizzare l’uso dell’energia elettrica prodotta nelle ore con costi di consumo ridotti. Vediamo invece qualche soluzione applicabile ai casi più generali.

         4 .   Valutiamo l’efficienza del nostro impianto
Avere un impianto di riscaldamento efficiente e senza dispersioni è fondamentale. Oltre a una valutazione sulla caldaia e sull’opportunità di sostituirla con modelli più efficienti, consideriamo anche la possibilità di un controllo dell’impianto vero e proprio per verificare l’assenza di dispersioni e inefficienze. 

         5 .   Modifichiamo le nostre abitudini
Spesso un piccolo cambiamento può portare un grande beneficio: per esempio abbassare la temperatura interna di un grado centigrado può comportare grandi risparmi. Di contro non è sempre vero che ridurre le ore di esercizio dell’impianto porti benefici: dipende anche dall’efficienza energetica generale dell’abitazione. Se vogliamo seguire questa strada, l’unico sistema realmente efficace è quello di fare diverse prove e monitorare i consumi

         6 .   Scaldiamo solo gli ambienti utilizzati, quando serve
Se la nostra abitazione ha diverse zone, non è detto che tutte siano ugualmente utilizzate durante il giorno e la notte. Una soluzione per risparmiare, in questo caso, è quella di portare queste zone a temperatura ottimale solo quando è necessario, per esempio riscaldando maggiormente le camere da letto nelle ore serali e la zona giorno in quelle diurne. Per ottenere questo risultato ci sono diverse soluzioni, ma l’ideale è dotarsi di un sistema smart che permetta pianificazione centralizzata e gestione puntuale.

         7 .   Controlliamo la temperatura in ogni ambiente
Direttamente correlato con il punto precedente, il tema del controllo puntuale della temperatura è uno dei più importanti. Se la nostra abitazione è dotata di un solo termostato generale, infatti, c’è il rischio che alcune zone rimangano sempre troppo calde o troppo fredde. Questo, oltre a ridurre il comfort abitativo, rischia di essere una fonte di spreco. Grazie a soluzioni come le valvole termostatiche, meglio se del tipo Wi-Fi collegate a un sistema di regolazione smart, possiamo ottenere la temperatura ideale in ogni ambiente, utilizzando in modo ottimale le risorse. Le soluzioni Fantini Cosmi per la termoregolazione possono aiutarci a migliorare l’efficienza di casa, contenendo al contempo i consumi. 

Una casa più efficiente: risparmio e cura per l’ambiente

In conclusione, migliorare l’efficienza energetica della nostra casa è importante per molte ragioni diverse. In primo luogo, può aiutare a risparmiare sulle nostre energetiche mensili. In secondo luogo, può aiutare a proteggere l’ambiente. Inoltre, può migliorare il comfort della nostra casa, riducendo le correnti d’aria e rendendo più facile mantenere una temperatura costante. Infine, grazie alle soluzioni più innovative, può aiutare a migliorare la qualità dell’aria interna della nostra casa, riducendo la quantità di sostanze inquinanti che circolano nella nostra abitazione.

RESTA INFORMATO CON FAN NEWS!

Iscriviti alla nostra newsletter
Benvenuti!

Per scaricare il catalogo devi accedere all'area riservata.

Informazioni tecniche sui prodotti
Tutti i documenti a disposizione
Per un prodotto specifico
Quale documentazione stai cercando?

Seleziona il tipo di documento che ti interessa

Entra nell'aria riservata

Per vedere tutti documenti a disposizione accedi all'area riservata

Ricerca attraverso i suggerimenti per area di prodotto

Inserisci il nome o il codice del prodotto. oppure una parola chiave

Soluzioni per la casa
Di cosa hai bisogno?

Seleziona la tipologia di soluzione che cerchi